Isola del Giglio, sub romano di 44 anni morto in seguito ad immersione

By | dicembre 8, 2015
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Cronaca Isola del Giglio, sub romano di 44 anni morto in seguito ad una immersione perché colpito da malore.

E’ finita in tragedia l’immersione di un sub romano di 44 anni che è morto in seguito ad una immersione nell‘isola del Giglio. La tragedia è avvenuta nello specifico nella mattinata di oggi, martedì 8 dicembre 2015, quando il sub romano in compagnia di altre sette persone, si è recato presso Cala Cupa dove è stata effettuata l’immersione e, proprio dopo la risalita ha iniziato ad accusare i primi problemi cardio-respiratori. L’uomo è stato subito soccorso e trasportato, ancora in vita, sulla scogliera dove il personale del centro diving ha subito effettuato un massaggio cardiaco.

Poco dopo sono subito arrivati il 118,l’ elisoccorso Pegaso e un medico iperbarico della società Micoperi ma purtroppo, per l’uomo, non c’è stato nulla da fare e, si è spento poco dopo prematuramente a soli quarantaquattro anni.

Le bombole e tutta l’attrezzatura affittata in un diving di Giglio Porto sono stati sequestrati, come disposto dal pm di Grosseto Marco Nassi con l’intenzione di capire cosa sia realmente accaduto anche se, al momento si pensa che l’uomo sia morto a causa di un malore.