E’ morto Richard Sapper, il designer tedesco autore del Doney

By | gennaio 8, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Ha inventato il televisore Doney per Brionvega nel 1962 Richard Sapper, designer tedesco che si è spento all’età di 83 anni

Nato a Monaco di Baviera nel 1932 ma italiano da sempre e milanese di adozione, è morto a 83 anni il designer tedesco Richard Sapper. Il decesso è avvenuto lo scorso 31 dicembre a Milano ma la notizia è trapelata solo di recente: il designer era noto per una ricca serie di realizzazioni in stile minimalista nel capo dell’oggettistica e di utilizzo quotidiano; viveva a Milano da oltre 60 anni e vanta una carriera di tutto rispetto, avendo lavorato per una ricca serie di marchi di alto spessore. Richard Sapper ha infatti iniziato con Mercedes-Benz lavorando con il reparto styling e lavorandovi per circa due anni, tra il 1956 e il 1958, responsabile dei progetti. Il trasferimento nel capoluogo lombardo è avvenuto nel 1958, città nella quale ha trovato ricche opportunità, iniziando a lavorare con l’architetto e designer Gio Ponti per poi passare alla Rinascente.

Tra i suoi progetti più interessanti vi sono sicuramente quelli realizzati insieme all’architetto Marco Zanuso ovvero televisori e radio per la Brionvega, su tutti il televisore Doney creato nel 1962. Ma molte altre creazioni portano la firma di Richard Sapper, a cominciare dall’orologio Static per Lorenz, realizzato nel 1960, proseguendo con il telefono Grillo realizzato nel 1966 per Siemens e ancora per Artemide le lampade Tizio e Arteusa, negli anni ’70 o la radio Match per Telefunken nel 1971. Il designer ha lavorato anche per Alessi, famosi sono i suoi bollitori del 1984 e per Ibm, disegnando il computer Netvista X40.