Influenza in aumento i casi registrati. Picco previsto per febbraio

By | gennaio 8, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Aumentano i casi di influenza anche se il picco, prevedono gli esperti, si avrà solo il mese prossimo. La riapertura delle scuole favorirà il contagio.

L’influenza quest’anno sembra essere arrivata con notevole ritardo rispetto agli anni scorsi. Sono sempre di più gli italiani che hanno a che fare con sintomi quali il mal di gola, il raffreddore e la tosse, anche se, come puntualizzano gli esperti, si tratterebbe, spesso, di soli episodi legati ai mali di stagione e non all’influenza vera e propria.

E’ la riapertura delle strutture scolastiche a favorire l’aumento, in questo periodo, dei casi di influenza, anche se il picco dovrebbe essere ancora molto lontano. Sarà il mese di prossimo, come annunciato, a vedere la massima diffusione del contagio.

Se fino ad oggi la percentuale di contagiati dall’influenza è dello 0,54%, presto un nuovo aumento lento, ma graduale, riguarderà le prossime settimane, fino ai primi giorni del mese di febbraio quando si toccherà il massimo.