Sicilia, bambina di 14 mesi trovata in casa con scarse condizioni igieniche: a lanciare l’allarme i vicini di casa

By | gennaio 5, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Canicattì, neonata trovata in un appartamento tra i rifiuti e al freddo: presentava segni di denutrizione e ipotermia.

Capita sempre più spesso di sentire al telegiornale e di leggere sul web tristi storie di bambini abbandonati dai propri genitori, talvolta anche dei neonati abbandonati subito dopo la nascita o poco tempo dopo o addirittura di neonati costretti a vivere in situazioni di estremo pericolo come ad esempio in luoghi con scarso igiene. Facendo riferimento a quest’ultima situazione citata e quindi quella relativa ad ambienti con scarso igiene, l’ultimo caso arriva direttamente dalla Sicilia e per essere più precisi da Canicattì, comune italiano della provincia di Agrigento dove una piccola di soli 14 mesi è stata trovata in un appartamento tra i rifiuti, al freddo. A comunicare la presenza della piccola di soli 14 mesi in questa casa sita nello specifico nei pressi di via Vittorio Emanuele sono stati i vicini di casa che non ci hanno pensato due volte e hanno deciso di lanciare l’allarme proprio per salvare la vita della piccola.

La neonata di 14 mesi viveva nell’appartamento in questione insieme ai genitori, entrambi rumeni, e quando i militari si sono recati sul posto e hanno fatto irruzione all’interno dell’appartamento si sono trovati davanti ad una scena che li ha letteralmente lasciati senza parole. La neonata è stata trovata tra i rifiuti, in condizioni igieniche precarie ed inoltre presentava chiari segni di denutrizione e ipotermia dovuti proprio alle pessime condizioni della casa in cui viveva insieme ai genitori con evidenti problemi economici.

La bambina è stata subito soccorsa e trasferita presso l’ospedale civile “Barone Lombardo” di Canicattì dove, in seguito, è stata ricoverata presso il reparto di pediatria. Subito sono stati informati i servizi sociali del comune in questione e la piccola adesso potrebbe essere affidata ad una comunità protetta.