Tommy Lee bloccato in aria, incidente per il batterista dei Motley Crue

By | gennaio 3, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Incidente di capodanno per Tommy Lee, batterista dei Motley Crue, rimasto bloccato su una montagna russa sul palco

Doveva stupire il pubblico con effetti speciali ma ha rischiato grosso Tommy Lee, il batterista dei Motley Crue, durante il concerto di Capodanno della band. Durante l’ultimo assolo di batteria infatti Tommy Lee avrebbe dovuto percorrere una montagna russa che attraversava il palco, muovendosi su un carrello speciale a 360 gradi, ma a metà del percorso il batterista dei Motley Crue si è ritrovato bloccato a testa in giù a dieci metri di altezza. Il meccanismo del carrello della montagna russa montata per l’occasione nel teatro in cui la band si stava esibendo si è infatti inceppato e Tommy Lee si è trovato costretto ad interrompere il suo solo di batteria e chiedere aiuto.

Lee non si è comunque scomposto, nonostante si trovasse agganciato a testa in giù e dopo aver detto al pubblico che le montagne russe erano rotte ha chiesto una mano. “Non posso credere – ha poi aggiunto il batterista dei Motley Crue rivolto al pubblico – che stia succedendo nell’ultima sera. Sapevo che qualcosa non andava, me ne sono accorto nel momento in cui ho iniziato la salita”. Il concerto non chiudeva solamente il 2015 ma anche il tour di oltre due anni, con 164 date alle spalle, della band. Il pubblico ha comunque fortemente applaudito Tommy Lee per il suo coraggio.