L’italiana Fabiola Gianotti è la prima donna alla guida della Cern

By | gennaio 2, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Fabiola Gianotti è il nuovo direttore generale della Cern: terzo italiano dopo Carlo Rubbia e Luciano Maiani.

E’ una donna, la prima, ad essere eletta nuovo direttore della Cern, il laboratorio di fisica delle particelle più importante a livello internazionale. Una soddisfazione unica per Fabiola Gianetti, 53 anni, ma anche una grande importante sfida e missione che merita altrettanta cautela. Fabiola Gianetti vanta una enorme esperienza nel campo: nata a Roma, ha poi studiato per anni a Milano ed ha svolto un ruolo importante tra i protagonisti della scoperta del bosone di Higgs. Oggi a capo di un istituto cui sono due italiani l’avevano preceduta: prima di lei infatti lo erano stati Carlo Rubbia (Nobel) e Luciano Maiani, mentre Amaldi lo abbiamo visto tra gli stessi fondatori dell’istituto di fisica.

Appena eletta, Fabiola Gianotti ha subito parlato dell’importanza delle tecnologie innovative, promettendo di rivolgere grande attenzione a questo tema cercando di portare sempre più in alto il nome ed il prestigio dell’istituto, la Cern, che oggi è chiamata a guidare. La sfida più importante dei nostri giorni però- come sottolineato dalla donna- sarà certamente la ‘nuova fisica’, soprannominata così perchè incentrata sul fatto che ogni particella ha al suo interno una particella nascosta. Uno dei rami di questa nuova fisica è, ad esempio, la Supersimmetria.