Dos Hermanas, uomo segregato in casa per 20 anni dai fratelli: trovato per caso dalla Polizia

By | dicembre 30, 2015
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Spagna, 58enne tenuto segregato in casa per venti lunghi anni dai fratelli che gli soffiavano la pensione di 1000 euro.

Ha dell’incredibile la vicenda che per venti lunghi anni ha coinvolto un uomo spagnolo di 58 anni, con gravi disabilità mentali, segregato in casa dal fratello e la sorella con l’unico scopo di soffiargli la pensione di 1000 euro al mese. L’uomo è stato tenuto per 20 anni nella cantina della casa, in Spagna e nello specifico a Dos Hermanas, in condizioni igieniche da fare paura e in condizioni di impossibilità di sopravvivenza e a fare la terribile scoperta sono stati, per pura casualità, due agenti della Polizia. Nello specifico, una telefonata anonima era arrivata alla polizia spagnola in cui veniva denunciata la presenza in un bar di un uomo ubriaco che disturbava i clienti. Gli agenti della Polizia sono dunque subito intervenuti riaccompagnando l’uomo a casa e una volta presenti all’interno dell’appartamento avrebbero notato una porta con una catena. Incuriositi gli agenti avrebbero chiesto alla donna cosa vi fosse dietro la porta e quest’ultima avrebbe risposto di tenervi il fratello con disabilità mentali ma di prendersene attentamente cura.

Gli agenti però hanno voluto vederci chiaro e così ecco fatta la terribile scoperta. L’uomo si trovava su un materasso nudo e ridotto pelle e ossa, in uno stanzino di 3 metri quadro senza nemmeno acqua e servizi igienici. La donna e il fratello sono stati subito arrestati e il cinquantottenne, che non vedeva la luce dal lontano 1996, è stato immediatamente trasferito in Ospedale per ricevere le giuste cure.

“Era conosciuto, lo vedevamo spesso con la sua sigaretta in bocca che girava per la piazza principale del paese. Poi è sparito e ci è stato detto che era stato ricoverato in un ospedale”, sono state le parole dichiarate da una vicina di casa.