Obesità infantile da record in Italia: l’allarme degli esperti

By | dicembre 29, 2015
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Dati allarmanti sull’obesità infantile nel nostro paese con il 35% di bambini “sedentari”.

Obesità infantile in forte ascesa nel nostro paese. Una serie di dati allarmanti quelli pubblicati da Giorgio Sorial, parlamentare del Movimento Cinque Stelle che, a margine dell’interrogazione parlamentare alla ministra Beatrice Lorenzin, ha descritto una situazione che appare davvero allarmante per il nostro paese, soprattutto per quanto riguarda l’obesità infantile. 

Una percentuale di oltre il 30% degli italiani non effettua nessun tipo di attività fisica; una condizione che accomuna anche i più piccoli, sempre più affetti da “immobilismo“. Il periodo analizzato va dal 2011 al 2014; tre anni in cui la percentuale di obesità infantile ha toccato il 20,9%. A fronte di una quota del 33,2% degli intervistati di età compresa tra i 18 e i 69 anni, con una vita considerata come “attiva” caratterizzata, cioè, da sforzo fisico si contrappone una quota del 31% di popolazione “sedentaria“.

Ma è la situazione dei bambini quella che preoccupa maggiormente con una percentuale del 18% che pratica attività sportiva contro un 35% dei piccoli incollati su tv e videogiochi con inevitabili ricadute sulla quota di obesità infantile.