Carta di credito MasterCard, senza dimostrare il reddito

By | febbraio 10, 2017

Oggi è possibile ottenere una carta di credito MasterCard senza dimostrare il reddito e senza garanzie finanziarie. Si tratta di una prepagata semplice da ordinare, personalizzabile e con consegna veloce in 24 ore. Viabuy, questo è il suo nome, è una carta che possiede, inoltre, l’Internet Banking.

Mastercard senza dimostrare il reddito: nasce Viabuy

Viabuy è una carta conto prepagata a basso costo ma con la stessa funzionalità di un conto corrente. In pratica, ad ogni prepagata attivata sarà abbinato un numero di conto corrente che funzionerà esattamente come tale.

Con il conto online sarà possibile gestire la tua Viabuy Mastercard ovunque e in qualsiasi momento della giornata. Infatti, con Viabuy avrete la comodità della carta di credito senza la preoccupazione di portare con voi denaro contante. Avrete a portata di mano il lusso ed il prestigio di una carta di credito MasterCard, in versione oro o nera,  di grande affidabilità e disponibile per tutti i maggiorenni.

Precisiamo, però, che con Viabuy è possibile spendere soltanto la somma caricata in precedenza sulla carta. Funziona esattamente come una classica prepagata; potrete, infatti, contare esclusivamente su quanto caricato preventivamente su di essa.

La carta prepagata MasterCard può essere utilizzata in qualsiasi negozio o attività commerciale che accetti il circuito MasterCard. Potrete, inoltre, prelevare il denaro contante in tutti gli oltre 2000 sportelli bancomat.

Viabuy: costo della prepagata

La prepagata non prevede nessuna tassa da pagare per i primi 3 anni. Dal quarto è, invece, previsto il saldo del canone annuale di 29,90 euro. Potrete, in aggiunta, associare alla prepagata un’eventuale carta partner al prezzo di 14,90 euro.

Per ottenere la carta di credito principale, la spesa da sostenere per l’emissione e la spedizione direttamente al vostro domicilio è di 89,90 euro, mentre per la carta partner non è prevista alcuna quota di emissione.

Viabuy Mastercard: costi di utilizzo

Non sono previste spese di utilizzo per effettuare acquisti, ma lo sono per le conversioni di valuta sulla somma di transazioni non in euro, equivalenti dunque al 2,75%.

Qualora doveste decidere di prelevare contanti presso gli sportelli Atm di istituti bancari o uffici postali, il costo è di 5 euro per ogni operazione. Al contrario, sul trasferimento di denaro da una carta prepagata all’altra non saranno applicati i costi commissioni sulle transazioni; così come non lo saranno sui bonifici nazionali/Sepa.

Infine, non sono previste spese per versare i soldi in banca o per ricaricare la propria carta prepagata.