Salerno: ragazzo di 12 anni ferito durante battuta di caccia

By | dicembre 28, 2015
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Grave 12enne ferito con arma da fuoco accidentalmente dallo zio durante caccia.

Tragedia sfiorata a Salerno, dove un ragazzino di soli 12 anni è stato accidentalmente ferito da un colpo di fucile. P.B., residente nel comune di Morigerati, stava partecipando ad una battuta di caccia in compagnia di suo padre, suo zio e un gruppo di amici.
Secondo le prime testimonianze, la comitiva si trovava in località Tortorella. Intorno alle 16,30 lo zio del piccolo avrebbe mirato un fucile ad un cinghiale e sparato, ma purtroppo, con dinamiche ancora da capire, il colpo ha preso il giovane, sul lato sinistro del petto.

Subito i familiari hanno trasportato il 12enne all’ospedale di Sapri e di qui, verso le ore 18,30 il piccolo è stato trasportato all’ospedale San Leonardo di Salerno.Lo zio del piccolo ha dichiarato: “Ho sparato ad un cinghiale tra i cespugli, non mi sono accorto di mio nipote. E’ stato un terribile incidente. Non volevo, non volevo”.

Sull’incidente indagano i carabinieri della compagnia di Sapri, intervenuti subito sul luogo. Le indagini sono coordinate dal tenente Michele Zitiello. Per quanto riguarda lo zio del ragazzo è stato aperto un fascicolo ed è indagato per lesioni gravissime.