Cosenza: trovata in casa bimba morta. Forse monossido di carbonio

By | dicembre 28, 2015
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Bimba morta in casa a Cosenza. L’ipotesi è esalazioni di monossido di carbonio della stufa. Indagano i carabinieri.

Tragedia a Cosenza, nel comune di Buonvicino. Una bimba, di soli sei anni è stata trovata senza vita in casa. La piccolina era in compagni di sua madre, una donna di 36 anni. A dare l’allarme è stato un parente della donna, che si era recato nella sua casa per prendere la bambina. L’uomo ha trovato entrambe distese a terra sul pavimento, ma per la bambina non c’è stato nulla da fare.
Subito sono stati, infatti, allertati i soccorsi, giunti tempestivamente sul luogo. La bimba, purtroppo, già era morta, e la madre è stata trasportata in elisoccorso subito in ospedale.

La donna è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Cosenza. Sul luogo sono intervenuti anche i vigili del fuoco e i Carabinieri che stanno cercando di capire la causa della morte della piccola. Molto probabilmente, a causare la morte della piccola sono state le esalazioni provenienti dalla stufa che era in casa della donna. L’ipotesi è quella che la stufa abbia spigionato monossido di carbonio.
Le forze dell’ordine stanno eseguendo tutte le indagini del caso per accertare la causa del decesso della bambina.