Prestiti Findomestic 2016-2017: news prestiti personali online per dipendenti e pensionati Inps

By | dicembre 29, 2016

Nel periodo natalizio si affrontano tante spese diverse spinti dal desiderio di festeggiare al meglio il Natale e il Capodanno. Se ciò che vi occorre, adesso, è l’accessibilità ad una somma di denaro che non disponete, potete affidarvi ai prestiti personali Findomestic. Dopo l’acquisto dei regali o di tutto ciò che vi è servito per proporre un menù perfetto alla vigilia di Natale, non avete liquidità per affrontare una spesa imprevista, piccola o grande che sia? Findomestic propone vari servizi che potrebbero essere la soluzione ai vostri problemi.

Prestiti Personali Online Findomestic per gestire ogni necessità

I finanziamenti Findomestic hanno caratteristiche tali da sciogliere ogni riserva sulla possibilità di richiedere un prestito. Innanzitutto, se non avete voglia di cercare le filiare più vicina a voi e raggiungerla nel freddo di dicembre potrete tranquillamente richiedere il prestito personale direttamente online. Utilizzando la firma digitale, infatti, l’intera procedura, dalla simulazione del preventivo all’inoltro della domanda fino all’invio dei documenti necessari, è 100% online.

La somma richiedibile rientra in un’ampia fascia, dai 1.000 ai 60.000 euro, ricoprendo anche l’intero importo del progetto. Findomestic, in caso di accettazione della richiesta, provvederà a erogare l’intera somma sul proprio conto corrente. Non ci sono spese accessorie. L’imposta di bollo, l’istruttoria della pratica, l’incasso e la gestione della rata e le comunicazioni periodiche sono gratuite. I requisiti per poter richiedere il prestito personale sono un’età compresa tra i 18 e i 75 anni, la residenza nel territorio italiano, essere titolari di un conto corrente e possedere un reddito dimostrabile.

La flessibilità dei prestiti Findomestic

Il prestito personale flessibile di Findomestic ha il tasso fisso e la rata flessibile. Significa che, in base alle esigenze del momento, si può modificare la rata dopo averne rimborsate sei. Un primo servizio è il Cambio Rata. Si può modificare l’importo variando la durata del prestito. Findomestic definisce tre rate, base, alta e bassa. La rata base è la rata scelta inizialmente al momento della richiesta del finanziamento, la rata alta è la rata massima oltre la quale non si può aumentare la rata mensile e la rata bassa è la rata minima sotto la quale non si può scendere. Scegliendo di aumentare l’importo della rata, la durata del finanziamento si accorcerà mentre se si sceglie di abbassare l’importo, il piano di rimborso si allungherà.

Un’altra opzione che Findomestic mette a disposizione dei suoi clienti è denominata Salto rata. Consiste nel posticipare una rata (fino ad un massimo di 3 volte) alla fine del finanziamento mantenendo invariato il numero complessivo delle rate. Le due opzioni, cambio e salto rata, non possono essere usate contemporaneamente. Abbiamo accennato in precedenza al tasso di interesse. L’offerta Findomestic valida attualmente prevede il Tan fisso al 6,29% e il Taeg fisso al 6,48% in caso di richiesta di 14.000 euro. Il piano di ammortamento prevederà un rimborso in 96 rate base da 186 euro al mese.

Per un importo diverso, il tasso cambia. Per esempio, 2.000 euro saranno rimborsabili con 24 rate da 91,80 euro con Tan fisso al 9,46% e Taeg al 9,89% mentre 33.000 euro si potranno restituire con 108 rate da 454,90 euro con Tan al 9,45% e Taeg al 9,87%. Sul sito www.findomestic.it potrete calcolare gratuitamente un preventivo con la somma desiderata.

Cessione del quinto per dipendenti e pensionati

I dipendenti pubblici o privati possono garantirsi un prestito Findomestic grazie al proprio stipendio. Con il contratto di lavoro a tempo indeterminato si può accedere al prestito Cessione del Quinto, anche se si hanno altri finanziamenti attivi o dopo aver avuto disguidi finanziari. Sarà l’azienda per la quale il dipendente lavora a pagare la rata, tramite addebito sulla busta paga. Speciali agevolazioni sono previste per i lavoratori dipendenti delle amministrazioni statali e pubbliche amministrati tramite il sistema NoiPA con la possibilità di sottoscrivere due operazioni, la cessione del quinto e la delega (entrambe con rate massima di 1/5 con la durata massima di 120 mesi). L’offerta attuale prevede il rimborso di 15.000 euro con 120 rate mensili da 166 euro con Tan al 5,93% e Taeg al 6,09%. 

Anche i pensionati possono richiedere un prestito con la cessione del quinto. In questo caso sarà l’ente di previdenza a rimborsare la rata, tramite trattenuta dal cedolino di pensione. Le agevolazioni  sono riservate ai pensionati INPS, Inps ex Inpdap, Inps ex Enpals. Consistono nella maggiore rapidità nell’erogazione del prestito grazie all’iter di istruttoria e di gestione semplificati (scarico immediato della quota cedibile, notifica telematica e acquisizione del benestare online). Inoltre i pensionati Inps potranno usufruire della procedura semplificata che permette facilità e rapidità anche nel caso del rinnovo di una operazione. Il piano di ammortamento per un importo di 15.000 euro prevede 120 rate da 170 euro al mese con Tan fisso al 6,46% e Taeg al 6,65%.

Findomestic offre soluzioni adatte a tutti, famiglie, coppie, dipendenti e pensionati. Scoprite quella più adatta alla vostra situazione e approfittate delle offerte del momento.