Influenza Dicembre 2016: sintomi febbre alta e intestinale, medicine e cure naturali, consigli bambini e adulti e info vaccino

By | dicembre 13, 2016

Mentre tutti aspettano il Natale, in questo dicembre 2016 è arrivata in Italia una forte influenza. Sono moltissimi gli italiani che hanno contratto il virus, che si manifesta con febbre alta e problemi intestinali. Scopriamo quali medicine sono consigliate e quali invece i rimedi naturali. Infine le ultime informazioni sul vaccino e chi deve farlo.

Influenza Dicembre 2016: sintomi, medicine e cure naturali

Con l’arrivo del freddo in Italia è arrivato anche il nuovo virus influenzale, che ha costretto a letto, stando ai numeri che circolano, già mezzo milione di italiani. L’influenza di questo dicembre 2016, secondo gli esperti è in rapida diffusione, tanto che ci sarà da aspettarci un picco da oltre 6 milioni di contagiati.

I sintomi sono quelli di una normale influenza: raffreddore, tosse e mal di gola. Inoltre la febbre è molto alta, quasi sempre oltre i 38 gradi, che portano a brividi di freddo oltre a debolezza e dolori muscolari. Molte volte si hanno problemi intestinali, che si manifestano con mal di pancia, diarrea e vomito.

Come combattere l’influenza? Innanzitutto è bene recarsi dal proprio medico di fiducia per un controllo approfondito. Inoltre è bene restare in casa e non uscire, coprirsi bene e riposarsi. Molte volte il riposo può fare più di tante medicine. Per quanto riguarda il raffreddore un ottimo rimedio è senza dubbio l’Aspirina, mentre per il mal di testa è solitamente consigliata la Novalgina.

Vaccino Influenza Dicembre 2016: chi deve farlo e quale scegliere

Quella che ha colpito l’Italia negli ultimi giorni è un’influenza molto forte, che come abbiamo detto ha contagiato e contagerà moltissimi italiani. È per questo motivo che molti sono coloro che, per evitare di ammalarsi e dover restare a casa per giorni, decidono di fare il vaccino.

La scelta del vaccino non è legata al tipo di sintomi, ma dall’età dell’individuo. Va sottolineato come per vaccinarsi ci si debba prima rivolgere ad uno specialista, che dopo un controllo accurato ci consiglierà la soluzione più efficace. I vaccini disponibili sono: il vaccino trivalente, che contiene due virus del ceppo A e uno del ceppo B, e il vaccino quadrivalente, che ne contiene due del primo e due del secondo.

Una seconda classificazione è tra il vaccino adiuvato, che ha lo scopo di potenziare il sistema immunitario, il vaccino split, indicato per adulti e bambini fino ai 3 anni, e il vaccino intradermico, per adulti e bambini sopra i 9 anni di età.