Home  »  Economia   »   Concorsi Pubblici 2016-2017, Assistenti Giudiziari: requisiti per 800 posti disponibili, bisogna essere diplomati o laureati?

Concorsi Pubblici 2016-2017, Assistenti Giudiziari: requisiti per 800 posti disponibili, bisogna essere diplomati o laureati?

By | dicembre 6, 2016

Per chi cerca lavoro, e naturalmente ha i requisiti, è il caso di dare un’occhiata tra i concorsi pubblici 2016-2017 gli 800 posti per Assistenti Giudiziari, che ha quasi raggiunto quota 100 mila domande di partecipazione, tanto da rendere necessario, da capitolare, il test preselettivo di schermatura, in modo da far giungere alle prove solo coloro che si presume siano più preparati. Al contrario di quanto si possa immaginare dal titolo del concorso pubblico per accedere all’iter di selezione non serve esclusivamente la laurea in giurisprudenza, ma basta il diploma di scuola media superiore, ovvero la Maturità. I requisiti richiesti sono infatti:

  • Diploma di Maturità
  • essere cittadini italiani
  • avere non meno di 18 anni
  • godere dei diritti politici e civili

Concorso pubblico Assistenti Giudiziari: come presentare la domanda

La domanda di partecipazione al concorso per Assistenti Giudiziari deve essere redatta e presentata entro e non oltre il 22 Dicembre esclusivamente per via telematica attraverso il canale web messo a disposizione dal sito Del Ministero della Giustizia. Occorre infatti registrarsi a un apposito portale dopo di che si riceverà conferma di poter entrare nella propria home page per inserire i dati di compilazione della domanda online. Una volta inserito tutto occorre stampare la domanda per firmarla, dopo di che occorre scansionarla e inviarla in formato pdf direttamente nell’area upload del sito del Ministero insieme a una copia di un documento di identità. Per l’upload si deve creare un unico file che deve contenere domanda firmata e documento di identità. Una volta caricato il tutto occorre stampare la ricevuta di ritorno che certifica l’invio telematico della domanda. Questa ricevuta deve essere esibita alla prova preselettiva.

Assistenti Giudiziari: date delle prove e materie

Essendoci stata una grande partecipazione occorrerà fare le prove preselettive, le cui date usciranno sulla Gazzetta Ufficiale del 14 febbraio 2017. Questa prima selezione si baserà su domande a risposta multipla su elementi di diritto pubblico e diritto amministrativo, a dimostrazione di come anche se non si deve essere laureati in giurisprudenza per accedere agli esami, certamente una laurea in materie giuridiche dà un notevole vantaggio. I primi 3200 candidati che supereranno il primo sbarramento avranno accesso al concorso vero e proprio con test scritto e colloquio orale.

Si tratta senza dubbio di un’ottima opportunità lavorativa anche se non sarà affatto facile entrare nonostante i posti siano moltissimi, ben 800, perché già alle prove preselettive la selezione sarà molto dura perché si dovrà scendere a quota 3200, tagliando fuori quasi il 90% dei partecipanti.

 

Author: Christian Vannozzi

Giornalista Pubblicista, già redattore per tuttogratis.com e per Leonardo Adv per temi riguardanti l'economia e il turismo. Redattore freelance per la testata giornalistica SuperNews.