Presepi Natale 2016: i migliori da vedere in Italia da Roma a Milano, Napoli, Torino, Bologna, Genova, Palermo e Firenze

By | novembre 29, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

L’atmosfera natalizia si respira sempre di più. L’aria è diventata fredda, ci stringiamo dentro ingombranti cappotti e, se alziamo lo sguardo verso l’alto, intravediamo le prime luminarie su qualche balcone. Tra poco si entrerà nel vivo del Natale, addobbando l’albero e creando con casette, pecorelle e pastori il proprio presepe. Non solo nelle case si seguirà questa tradizione. Ogni città avrà i suoi presepi, pronti ad essere ammirati in ogni piccolo particolare. Mesi e mesi di lavoro saranno finalmente mostrati contribuendo ad aumentare la magia del Natale.

Tante città italiane, da Roma a Milano, da Napoli a Firenze regaleranno splendide natività ricreate con diversi materiali e stili differenti. Diamo un primo sguardo ai più bei presepi che potremo trovare in giro per l’Italia in questo Natale 2016.

Milano si veste a festa tra presepi, mercatini e concerti

I programmi, durante il periodo di Natale, sono ricchi di eventi che coinvolgeranno grandi e piccini. Tra mostre, mercatini natalizi, accensione delle luci degli alberi di Natale ci saranno anche concorsi che premieranno le più belle rappresentazioni della natività. La città di Milano, per esempio ha indetto il 64° Concorso presepi dedicato ai giovanissimi. Le creazioni si potranno ammirare durante la La Festa dei Presepi che si svolgerà domenica 15 gennaio 2017.

Oltre quest’evento, Milano ha in programma, da martedì 13 dicembre a sabato 31 dicembre, la Mostra di Presepi Artistici che si terrà a Palazzo Archinto a Robecco sul Naviglio. In città, si potrà anche visitare la Mostra Permanente del Presepe del 1700 creato da Londonio, scenografo del Teatro alla Scala al tempo di Maria Teresa d’Austria. Da non perdere il Presepe Biblico situato nella cripta della chiesa di Sant’Apollinare in Baggio. Questo presepe non rappresenta solo ciò che è avvenuto la notte della nascita di Gesù, ma rappresenta alcune degli eventi più importanti e significativi, come La Creazione del Mondo o La Fuga dall’Egitto. Il presepe ha un’ambientazione creata con 43 scene incastonate tra loro, si estende per 350 metri quadri e si potrà ammirare dal giorno di Natale fino all’Epifania.

Nel cuore di Milano, a Piazza Duomo, si svolgerà la Mostra Benefica di Presepi come è ormai tradizione da 40 anni. Circa 60 presepi, creati da grandi artisti italiani, saranno esposti da fine novembre fino a venerdì 6 gennaio 2017.

Da Torino a Genova, passando per Bologna, ecco i presepi più belli

Il bellissimo borgo medievale accoglie, a Torino, il magico Presepe di Emanuele Luzzati. Diventato un simbolo della città, questo presepe è composto da 90 sagome dipinte in legno che saranno disposte tra i portici e i cortili fino alla Piazza del Melograno, dove ci sarà l’allestimento generale dell’opera. Luzzati, illustratore e scenografo genovese, scomparso nel 2007, ha unito i tradizionali personaggi del presepe e i magici protagonisti delle fiabe per bambini. Il risultato è un’atmosfera incantata con un impatto scenico impressionante.

Inoltre, dal 13 dicembre fino al 6 gennaio 2017, nella Chiesa Maria Ausiliatrice, saranno esposti i presepi salesiani provenienti da ogni parte del mondo mentre a Piazza Borgo Dora ci sarà una mostra di natività a cura del Gruppo Amici del Presepe di Moncrivello.

A Bologna, durante il periodo natalizio, la tradizione del presepe assume una rilevanza particolare. Statuine modellate o scolpite in terracotta, in legno, in cartapesta o gesso senza stoffa per completare gli abiti. Due personaggi tipici si ritrovano in tutti i classici presepi bolognesi. La Meraviglia, una donna che si stupisce di fronte alla Natività e il Dormiglione, un uomo che dorme e non si accorge di quello che accade intorno a lui.

Il presepe genovese può vantare un’antica tradizione  pari a quello napoletano e a quello bolognese. Ambientazione in una Genova del ‘600 per il presepe del Santuario della Madonnetta raggiungibile con la funicolare Zecca. Le statuite, indossando preziosi abiti dell’epoca, regalano un piacevole viaggio nel passato. Un’altra rappresentazione della natività da ammirare è senz’altro il presepe di Finale Ligure. E’ realizzato in pieno stile genovese dai giardinieri del Comune in via Bolla che hanno utilizzato il verde e l’arredo urbano presente.

Dal centro al sud, la magia dei presepi continua

Tanti visitatori sono richiamati in Toscana per ammirare le esposizioni dei presepi. In provincia di Firenze, a Castelfiorentino, vale la pena di andare a percorrere un magico viale attraverso il centro storico del borgo. Gli abitanti esporranno i propri presepi nelle cantine, sui davanzali delle finestre, nelle chiese, nei locali dell’ex carcere, nelle vetrine dei negozi e all’aperto.

A Roma, imperdibile a Piazza del Popolo, la Mostra dei Cento presepi. Dallo scorso 24 novembre fino all’ 8 Gennaio 2017 saranno esposti presepi provenienti da tutto il mondo. La mostra è giunta alla 41esima edizione e offre la possibilità, ai bambini dai 4 agli 11 anni, di partecipare a laboratori per costruire una statuina del presepe.

Nel nostro viaggio in giro per l’Italia in cerca dei presepi più belli siamo arrivati a Napoli, in via San Gregorio Armeno. La strada pittoresca degli artigiani del presepe piena di botteghe dove poter comprare statuine e pezzi unici per ampliare il proprio presepe. Nella Chiesa di San Lorenzo Maggiore, sono custoditi gusci di noce che racchiudono al loro interno piccolissimi presepi. Ma, per entrare ancor più nell’atmosfera natalizia dovrete andare in piazza San Gaetano dove potrete ammirare magnifici presepi viventi che coinvolgeranno centinaia di comparse in abiti d’epoca.

La tradizione dei presepi viventi in Sicilia

Tradizione molto amata in Sicilia è quella dei presepi viventi. In provincia di Palermo, in uno dei borghi più belli d’Italia, Gangi, prende vita un suggestivo presepe vivente.  Le scalinate, le torri e le strette vie si trasformano in un tipico ambiente palestinese. A Termini Imerese i visitatori verranno trasportati in un’altra epoca diventando testimoni degli eventi. Potranno vedere la reggia del re Erode, il tempio di Gerusalemme, il mercato di Betlemme, l’accampamento dei romani. Nella grotta di Betlemme, potranno adorare Dio e incontrarlo nell’adorazione eucaristica.

Il viaggio tra i presepi è appena cominciato, scegliete le vostre tappe e lasciatevi trasportare dalla magia del Natale.