Cambio Euro Sterlina ottobre 2016: andamento quotazione con un occhio alla Brexit, grafico e previsioni Forex

By | ottobre 4, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Da quando il Brexit è una realtà, la quotazione della sterlina ha registrato andamenti oscillatori. Più il valore della sterlina scende, più sale la quota delle altre valute in relazione ad essa favorendo così coloro che puntano a guadagni veloci in Borsa. Gli investitori che utilizzano il trading online, infatti, hanno visto la possibilità di guadagni proficui investendo sulla discesa della sterlina.

Il mercato Forex, dunque, ha visto variare velocemente i tassi di mercato dal giugno scorso risentendo proprio dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea. C’è stato un calo significativo della sterlina sull’euro – anche se non è paragonabile a quello sul dollaro – e questo porta ad un continuo monitoraggio del rapporto euro-sterlina.

Cambio euro-sterlina nel mese di ottobre 2016

Attualmente il cambio euro-sterlina è al rialzo e lo abbiamo scoperto dalle analisi condotte dal portale Mercati24 sul Forex. Il 3 ottobre la quotazione era di 0,87464 sterline per 1 euro. Lentamente si potrà raggiungere l’unità, i tempi sono difficilmente ipotizzabili. Il mercato si trova in una situazione nuova e i rischi di natura politica non sono una lontana ipotesi.

I problemi potrebbero essere anche finanziari, le banche europee non sono abbastanza forti da poter fronteggiare un drastico collasso delle loro quotazioni. Basti pensare che in Italia già diverse banche hanno ceduto il 15%/20%. In un momento come questo, invece, le banche centrali sono tenute a rivestire un ruolo da protagonista, da market mover. Dipenderà da loro un eventuale allentamento della pressione sulla sterlina.

Quali sono le previsioni Forex?

Dal grafico giornaliero del cambio EUR/GBP si possono analizzare gli andamenti per cercare di capire come potranno evolversi.

grafico-cambio

Si nota una figura tecnica di inversione chiamata Testa-Spalle. Il 26 settembre i prezzi hanno registrato un massimo di 0,8717 di poco inferiore rispetto al massimo, 0,8725, registrato il 16 agosto. Che sia indice di un freno alla spinta di rialzo? Sembrerebbe che l’accelarazione ribassista trovi una conferma anche nella chiusura di giornata al di sotto di 0,8595. Con l’arrivo di ottobre, invece, si è registrato un nuovo piccolo rialzo.

Bisogna comunque considerare che l’andamento del grafico è soggetto a continue oscillazioni soprattutto a causa della sovrapposizione della sessione europea con quella americana. E’ consigliabile fare trading con la coppia sterlina-euro dalle 9.00 del mattino fino alle 17.00 cioè nell’orario di apertura delle borse europee. Evitare, invece, il primo e l’ultimo giorno della settimana essendo delle “giornate piatte”.