Bufala terrorismo sulle spiagge italiane

By | aprile 20, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Tutto è iniziato con il solito puntuale articolo della Bild, dove si insinua la fantascientifica ipotesi dei classici venditori ambulanti, che ormai fanno parte delle spiagge italiane come il sugo di pomodoro sulla pasta, i quali possono trasformarsi in terroristi pronti a farsi saltare in aria. Il risultato è stata la psicosi collettiva e politici pronti a smentire l’ennesima minaccia terrorismo da parte della Germania.

Stavolta il giornale tedesco ha detto la sua riguardo la sicurezza delle spiagge italiane. Ormai Bild ha abituato alle sparate grosse e spesso alle bufale studiate ad hoc per denigrare prodotti, servizi e anche persone. Se la sta prendendo spesso con l’Italia, come se noi non avessimo una intelligence. Il giornale, infatti, dice che i servizi segreti italiani avrebbero contattato quelli tedeschi facendo appunto questa segnalazione. Ovviamente, è arrivata la smentita categorica.

L’articolo su Bild parlava di spiagge francesi, spagnole e italiane, ma ovviamente si è soffermato su quelle del Belpaese. Coldiretti ha annunciato che questa bella bufala costerà 37 miliardi e ingenti danni al settore turistico. Forse la Bild farebbe meglio a guardare di più a casa loro invece che i venditori ambulanti nelle spiagge italiane, visto le conseguenze che può avere una bufala del genere.