Impact Farm: ecco come coltivare frutta e verdura in serra modulare da città

By | febbraio 11, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

In arrivo la serra fai da te , un modello che ha origini ed invenzione in Scandinavia, un orto possibile anche se viviamo in città. Impact Farm , invenzione tutta danese che permette di coltivare frutta e verdura anche usando come base non la tradizionale terra ma anche il cemento nudo. La serra fai da te necessita di uno spazio di circa 50 metri quadri e si puo costruire in dieci giorni.

La Impact Farm grazie all’energia rinnovabile è in grado di autoalimentarsi di energia ed è composta da dei panelli ovviamente la start up danese include anche un manuale su come tirare su la Impact Farm. Mikkel Kajer è il nome del ricercatore ed ideatore della serra da città dove gli appassionati anche se non hanno un terreno agricolo ma soltanto un pezzo di cemento a disposizione possono coltivare frutta e verdura.

La Impact farm ha una struttura verticale cosa che permette alle piante di non rovinare le radici e sopra il tetto ha dei pannelli fotovoltaici che permettono il recupero dell’energia solare. Che dire una innovazione da provare assolutamente e speriamo anche il prezzo sia a portata di tutti.

L’energia per la quale la Impact farm ha bisogno proviene in primo luogo dal Sole e l’acqua per irrigare la serra sarebbe quella piovana. I 50 metri quadri che la compongono permettono di coltivare al massimo tre tonnellate tra frutta e verdura. Il progetto della Copenhagen Human Habitat per la Impact Farm è atteso da tutti gli appassionati del settore.