Meningite C: Un nuovo ricovero in Toscana, una donna 50enne

By | febbraio 9, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Aumentano a Toscana i casi di meningite C quest’anno 2016, ultimo caso una donna di Campi Bisenzio

La lista di casi di meningite in Toscana continua ad allungarsi e preoccupare. Dopo l’uomo che è stato ricoverato l’altro ieri, oggi è una donna fiorentina l’ultima colpita da questa grave malattia. Si tratta di una donna 52enne residente a Campi Bisenzio ma che lavora a Montelupo Fiorentino, facendo la pendolare con il treno. Al momento si trova ricoverata nel reparto di malattie infettive e tropicali dell’Ospedale di Careggi.

Dovranno essere sottoposte a profilassi antibiotica tutte le persone, familiari e non che abbiano avuto contatti ravvicinati con la donna, anche se vaccinate contro la meningite. Il vaccino, infatti, fornisce una protezione ad alta percentuale, ma non fornisce la certezza al 100% di evitare il contagio, per cui è opportuno, a fronte di una situazione a rischio, procedere comunque con la profilassi antibiotica.

L’epidemia di meningite in Toscana è un fatto veramente preoccupante, anche se non ha dimensioni allarmanti, perché si tratta pur sempre di una malattia pericolosa, che guarisce senza conseguenze nella maggior parte dei casi, se debitamente curata, ma presenta anche casi di esito fatale. Per questo motivo, chiunque abbia motivo di ritenere di aver avuto contatti con una persona ammalata di meningite, deve segnalarlo alle autorità sanitarie e sottoporsi alle cure del caso.