Prospettiva 2020: Meno di metà della popolazione mondiale con l’acqua corrente, e due terzi col telefonino

By | febbraio 6, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

La comunicazione in mobilità sarà il settore di maggiore sviluppo nei prossimi anni, portando ampie fette di popolazione mondiale ad avere un telefonino, ma magari non l’acqua corrente o l’energia elettrica. Questo è il quadro delineato da CISCO per il 2020. In pratica, si prevede, nel prossimo quadriennio, una vera e propria esplosione nella comunicazione mobile e i colossi di internet, in questi anni, punteranno sempre di più sul conquistare posizioni nelle aree in cui si prevede il maggiore sviluppo, Medio Oriente e Africa.

Un particolare boom sarà rappresentato dai contenuti e servizi video, che già adesso vedono un significativo incremento delle piattaforme sociale streaming.  Dunque, nel 2020, si prevede che 5,4 miliardi di persone avranno un telefonino, 5,3 l’energia elettrica, 3,5 miliardi l’acqua corrente, 2,8 l’automobile. Si prevede che nei prossimi 5 anni, in Medio Oriente e Africa, il traffico aumenterà di 15 volte.

Nel 2020, ci saranno 11,5 miliardi di dispositivi o connessioni mobili. Così, molti non avranno l’acqua corrente, ma potranno chiacchierare al cellulare e navigare sui social.