Grosseto, anziano ucciso a bastonate la scorsa domenica: fermato il nipote 45enne

By | dicembre 11, 2015
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Grave fatto di cronaca a Castel del Piano, provincia di Grosseto. Anziano uomo ucciso a bastonate nella sua casa: fermato il nipote della vittima.

Antonio Tucci, 71enne di Castel del Piano, comune italiano della provincia di Grosseto, in Toscana, è stato trovato privo di vita all’interno del suo appartamento la scorsa domenica e con il cranio sfondato. Adesso, a distanza di alcuni giorni dalla tragedia è stato arrestato il nipote, un uomo di 45 anni di nome Claudio Orlando che avrebbe ucciso lo zio a bastonate per una questione economica. L’uomo, allontanato dalla famiglia per atteggiamenti violenti e per furti a danni degli stessi, secondo le prime ricostruzioni, aveva chiesto ospitalità allo zio con il quale, nel corso della convivenza, sarebbero nate alcune incomprensioni.

L’anziano uomo percepiva una pensione di invalidità di 900 euro mensili e l’ultimo importo, prelevato il 1° dicembre e quindi alcuni giorni prima della sua tragica morte, era superiore della cifra sopra citata in quanto maggiorata dalla tredicesima, e secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che l’uomo abbia ucciso lo zio proprio per poter prendere possesso di tali soldi.

L’uomo è stato fermato nella mattinata di oggi a Cecchina, frazione di Albano Laziale, Roma, e adesso si trova presso il carcere di Velletri in attesa della convalida di fermo e del trasferimento a Grosseto.