Gemelle siamesi separate ancora neonate, clamorosa operazione in Svizzera

By | febbraio 3, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Svizzera: operazione inedita realizzata all’Ospedale Insel di Berna con due gemelle siamesi separate dopo appena otto mesi dalla nascita.

Una situazione clinica davvero critica quella di Lydia e Maya, due gemelle siamesi nate in Svizzera. Dal fegato, a buona parte del torace fino al pericardio, le due bambine condividevano parti del corpo di fondamentale importanza e rischiavano di perdere la vita in breve tempo.

La decisione dei medici era quindi obbligata: operazione immediata. Così le due gemelle sono state sottoposte ad un intervento unico nel sui genere. E’ di tre mesi il tempo di attesa per un’operazione del genere, ma questa volta la situazione poteva seriamente degenerare.

Ben cinque ore di operazione con ben tredici medici specialisti ha permesso di separare il corpo delle due gemelle siamesi. “E’ stato necessario separare i vasi sanguigni che percorrevano gli organi in comune“- ricorda il medico. Proprio la circolazione del sangue era uno dei principali pericoli per l’operazione delle siamesi: “Il sangue circolava da una gemella all’altra con il risultato che una bambina aveva la pressione troppo alta mentre l’altra eccessivamente bassa”. L’operazione si è conclusa con successo e le pareti addominali sono state chiuse senza problemi.