Smog, non solo grandi città nella Black list: spuntano le città Umbre

By | gennaio 31, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Inquinamento e Smog che colpisce le grandi città, Milano, Torino, Roma , Bologna e molte altre, non è prerogativa dei grandi centri. Da una indagine di Legambiente, nella Black List delle città più inquinate, entrano di prepotenza anche città umbre, Perugia, Terni, Foligno, Narni scalo. Nel corso del 2015, infatti, soprattutto a Perugia e Terni, molte sono state le giornate di ampio sforamento del limite massimo di PM10, le famigerate particelle dannose per la salute.

Legambiente ha stilato un elenco di 90città italiane, che hanno avuto, più di altre, problemi di superamento delle soglie di sicurezza. In questo elenco,chiamato Black List, forse perché l’inquinamento annerisce i nostri polmoni, Perugia e Terni si piazzano a metà classifica. Non le situazioni peggiori in Italia, ma preoccupanti, proprio perché le dimensioni non sono certo quelle delle grandi metropoli, con quantità di mezzi circolanti, aziende, riscaldamenti, non paragonabili alla città Umbre.

In Umbria, peraltro, risultano esserci autovetture in numero superiore alla media nazionale: Sono 70 vetture ogni 100 abitanti quelle circolanti in Umbria, contro la media Nazionale di 65 e quella Europea di 48. Si rende sempre più impellente la necessità di un adeguamento del servizio di trasporto pubblico, in termini quantitativi e qualitativi.