Roma, uomo uccide la sorella disabile a coltellate: in stato di choc confessa l’omicidio

By | dicembre 10, 2015
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Cronaca Roma, omicidio nel quartiere Talenti: uomo di 74 anni uccide a coltellate la sorella 71enne disabile e costretta a letto da diverso tempo.

Una tragedia familiare ha avuto luogo proprio nel pomeriggio di oggi, giovedì 10 dicembre, nella via Giuseppe Rovani nel quartiere Talenti di Roma. Un uomo anziano, depresso e da poco rimasto vedovo, ha ucciso a coltellate la sorella settantunenne e disabile. Ecco nello specifico quanto accaduto. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che l’uomo, 74enne, si sia recato in casa della sorella poco prima delle ore 17,00 approfittando dell’assenza in casa della collaboratrice domestica della donna.

Dopo essersi recato all’interno dell’appartamento avrebbe preso un coltello dalla cucina e avrebbe colpito la sorella che, per motivi di salute e in quanto disabile, si trovava a letto. A scoprire il corpo senza vita della donna è stata proprio la domestica che ha subito chiesto aiuto alla vicina di casa e lanciato l’allarme.

I carabinieri della Stazione di Talenti, arrivati sul posto, hanno trovato il corpo della donna senza vita e il fratello, che aveva commesso l’omicidio, in stato di choc. L’uomo ha subito dopo confessato il terribile omicidio commesso.