Ictus cerebrale, come prevenire gli attacchi ischemici

By | gennaio 23, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Attacchi ischemici in crescita in Italia. Alcune sane abitudini per prevenire l’ictus cerebrale nei giovani.

Sempre più persone in Italia vengono colpite dall’ictus cerebrale che oggi risulta, ormai, la terza causa di morte nel nostro Paese. Tanti i giovani: sono ben 6000, infatti, le persone affette con un’età inferiore ai 60 anni. Tuttavia, nei pazienti considerati giovani la mortalità da ictus diminuisce ed è più facile riprendere normalmente la vita di sempre.

Gli attacchi ischemici aggrediscono di più la popolazione maschile, ma in termini di numero, sono le donne ad essere le più colpite, avendo un’aspettativa di vita maggiore. Le abitudini per prevenire gli attacchi ischemici sono molto semplici da realizzare. E’ sicuramente utile svolgere una regolare e sana attività fisica, tenendo sotto controllo il peso, la pressione arteriosa e il battito cardiaco.

Occorre dormire circa 8 ore a notte ed è inoltre consigliabile prevenire l’insorgenza del diabete. Bandito il fumo della sigaretta e prediligere a tavola alimenti quali legumi, cereali, asparagi e spinaci, ricchi di acido folico. Ma è uno stile di vita sano e tranquillo l’arma in più per evitare l‘ictus cerebrale tenendo sempre alla larga lo stress.