L’Imam di Colonia: Le donne molestate a Capodanno se la sono cercata

By | gennaio 22, 2016
1016303_it_x-site_110716_countdown_bfweek_assoc_300x250

Sono dichiarazioni scioccanti e che indignano quelle pronunciate dall’Imam di Colonia, in Germania: I fatti accaduti a Colonia nella notte di Capodanno, sono causati da come le donne vanno vestite: provocano, è come buttare benzina sul fuoco, ha detto l’esponente religioso islamico. Insomma, a questo punto si torna indietro di decenni, a livello culturale e di civiltà: risale, infatti, a diversi decenni fa il concetto che se una ragazza indossava la minigonna e veniva violentata, non era colpa del violentatore ma della ragazza che aveva provocato.

E’ inammissibile che venga proposta una simile giustificazione per le molestie e le violenze perpetrate a Capodanno ad opera di centinaia di arabi. Questa è la negazione della civiltà occidentale in un Pese occidentale, da parte di elementi che sono ospiti in Europa. Se questa è la civiltà araba, e ci rifiutiamo di credere che sia così, allora veramente avrebbero ragione coloro i quali propugnano i vari ”Fora di’i bale”. Non è questo il modo per facilitare l’integrazione ma solo lo sprone alla rivolta popolare contro i migranti, l’istigazione all’odio verso i musulmani.

Non è dicendo che le ragazze sono state molestate e fatte oggetto di violenza perché erano profumate, che si favorisce la pace e la tolleranza. E’ una affermazione ignobile che costituirebbe addirittura istigazione alla violenza. Speriamo che la Magistratura tedesca intervenga vigorosamente sulla vicenda e che i politici dell’occidente escano dal buonismo a tutti i costi.